Domande frequenti - Giocatori Anonimi Italia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Domande frequenti

 


Che cos’è il gioco compulsivo?

Il gioco compulsivo è una malattia, progressiva per sua natura, che non può mai essere curata, ma può essere arrestata. Prima di arrivare a Giocatori Anonimi, molti giocatori compulsivi pensavano di essere moralmente deboli o semplicemente “sbagliati”, incapaci. Il concetto di Giocatori Anonimi è che i giocatori compulsivi sono, in effetti, persone molto malate che possono recuperarsi se seguiranno con tutte le loro forze un semplice programma che ha un provato successo con migliaia di altri uomini e donne con problemi di gioco o di gioco compulsivo.


Qual è la prima cosa che un giocatore compulsivo deve fare al fine di smettere di giocare?


Il giocatore compulsivo deve voler accettare il fatto che è nella presa di una malattia progressiva e deve avere il desiderio di star meglio.
La nostra esperienza ha dimostrato che il programma di G.A. funzionerà sempre per qualunque persona che abbia il desiderio di smettere di giocare.
Comunque, non darà alcun risultato per la persona che non affronterà decisamente i fatti di questa malattia.
 
Come puoi capire se sei un giocatore compulsivo?


Solo tu puoi deciderlo. La maggior parte dei giocatori si avvicinano a G.A. solo quando  sono disposti ad ammettere che il gioco li ha sconfitti. Inoltre, in G.A., un giocatore compulsivo è descritto come una persona alla quale il gioco ha causato problemi continui e sempre più grandi in ogni settore della sua vita.


Potrà mai un giocatore compulsivo ritornare a giocare normalmente?


No! La prima giocata per un giocatore compulsivo è come il primo sorso per un alcolista. Prima o poi si ricade negli stessi vecchi e distruttivi modelli comportamentali. Una volta che la persona ha attraversato l’invisibile confine verso un gioco irresponsabile e incontrollato, non riuscirà mai più a riprendere il controllo. Dopo un’astinenza di pochi mesi alcuni dei nostri membri hanno tentato delle piccole giocate sperimentali, sempre con risultati disastrosi. La vecchia ossessione inevitabilmente ritorna. La nostra esperienza di G.A. sembra indicare queste alternative: giocare, rischiando un deterioramento progressivo oppure non giocare e sviluppare un migliore sistema di vita.

Perché un giocatore compulsivo non può semplicemente usare la propria forza di volontà per smettere di giocare?


Crediamo che molta gente, se  è onesta, riconoscerà la propria mancanza di forza per risolvere certi problemi. Per quanto concerne il gioco, abbiamo conosciuto molti giocatori problematici che si sono astenuti dal gioco per lunghi periodi, ma presi alla sprovvista e per una serie di circostanze particolari, hanno ripreso a giocare senza pensare alle conseguenze. Le difese sulle quali facevano affidamento, basate sulla sola forza di volontà, erano crollate di fronte a delle scuse triviali per poter fare una puntata. Ci siamo resi conto che la forza di volontà e la conoscenza di sé stessi non aiutano in tali momenti di  vuoti mentali, mentre l’aderenza a principi spirituali sembra poter risolvere i nostri problemi. La gran parte di noi pensa che il credere in un Potere Superiore sia necessario per poter sostenere il desiderio di astenersi dal gioco. 


I membri di Giocatori anonimi si recano nei  luoghi dove si gioca per aiutare ex membri che stanno ancora giocando?

No. Le famiglie e gli amici di queste persone ci hanno chiesto di provarci, ma non siamo mai stati capaci di portare alcun vero aiuto. A dire il vero, sentiamo di aver ritardato un eventuale recupero di un membro dandogli un’attenzione non richiesta. Il concetto di base è che un giocatore deve avere il desiderio di essere aiutato prima di venir avvicinato da noi.

Le mie “baldorie di gioco” avvengono solo periodicamente. Ho bisogno di G.A.?


Si! I giocatori compulsivi che sono entrati in G.A. ci dicono che, sebbene le loro “baldorie di gioco” fossero periodiche, gli intervalli tra le baldorie non erano periodi di pensieri costruttivi. Sintomatici di tali periodi erano nervosismo, irritabilità, frustrazione, indecisione ed un continuo crollo nelle relazioni personali. Gli stessi hanno spesso trovato nel programma di G.A. la risposta per l’eliminazione dei difetti di carattere ed una guida al miglioramento morale delle loro vite. GIOCO D'AZZARDO, per un giocatore compulsivo, viene definito così: costituisce gioco ogni puntata o scommessa, per sé stessi o per altri, per soldi o per niente, non importa quanto piccola o insignificante,  dove il risultato sia incerto o dipenda dalla fortuna o da "abilità".

Se entro in GA, sapranno tutti che sono un giocatore compulsivo?

Molti di noi prima di entrare in Giocatori Anonimi pensavano che nessuno fosse a conoscenza del nostro problema col gioco d’azzardo, ma il più delle volte questa idea si rivelava totalmente falsa. Sarebbe comunque insolito che la buona notizia della nostra astinenza dal gioco d’azzardo non provocasse qualche commento. Comunque la rivelazione di essere un membro di Giocatori Anonimi può essere fatta da nessuno se non il membro stesso. E quando ciò avviene dovrebbe essere fatta in modo da non danneggiare Giocatori Anonimi nel suo insieme.

Come si può smettere di giocare tramite il programma di G.A.?

Si fa attraverso un cambiamento progressivo del proprio carattere. Questo può essere raggiunto avendo fiducia nel Programma di Recupero e nel Programma di Unità di G.A. e seguendone i concetti di base. Non vi sono scorciatoie per trovare tale fiducia e comprensione. Recuperarsi da una delle più frustranti, insidiose, compulsive  dipendenze richiederà sforzi diligenti. ONESTA’, APERTURA MENTALE E BUONA VOLONTA’ sono le parole chiave nel nostro recupero.

Può una persona recuperarsi soltanto leggendo la letteratura di Giocatori Anonimi o testi medici relativi al problema del gioco compulsivo?

A volte, ma è raro. Il programma di Giocatori Anonimi funziona al suo meglio per la persona quando essa è riconosciuta ed accettata in un programma che coinvolge altre persone. Condividendo con altri giocatori compulsivi nei gruppi di Giocatori Anonimi, l’individuo sembra che trovi il necessario supporto e comprensione. Si è liberi di parlare delle esperienze passate e dei problemi presenti in un posto dove si è accettati e ci si sente proprio agio. Invece di sentirsi soli ed incompresi ci sente utili ed accettati.

Giocatori Anonimi considera il gioco compulsivo un vizio?

No.

E’ importante conoscere la ragione per la quale si giocava?


Forse, comunque, per quanto riguarda lo smettere, molti membri di G.A. si sono astenuti dal gioco senza il beneficio di sapere  la ragione per la quale giocavano.

Quali sono alcune delle caratteristiche di una persona che è un giocatore compulsivo?


INCAPACITA’ E  MANCANZA DI VOLONTA' AD ACCETTARE LA REALTA’. Da qui la fuga nel mondo fantastico del gioco.
INSICUREZZA EMOTIVA. Un giocatore compulsivo si sente emozionalmente a suo agio solo quando è “in azione”. Non è raro sentire un membro di G.A. dire: “Il solo posto dove stavo bene era quando giocavo; lì mi sentivo sicuro ed a mio agio. Non c'erano grosse obbligazioni su di me. Sapevo che mi stavo distruggendo ma nello stesso tempo avevo anche un certo senso di sicurezza”.
IMMATURITA’. Il desiderio di avere tutte le cose buone della vita senza grossi sforzi da parte loro sembra essere la caratteristica comune dei giocatori compulsivi. Molti membri di G.A. accettano il fatto che non volevano crescere. Inconsciamente sentivano di poter evitare le responsabilità della maturità scommettendo sul giro di una ruota o sul tiro di una carta, e pertanto la lotta per evitare le responsabilità è divenuta alla fine un’ossessione inconscia.
Inoltre, sembra che il giocatore compulsivo abbia un forte desiderio interno di essere un “pezzo da novanta” ed avere anche la sensazione di essere onnipotente. Il giocatore compulsivo è disposto a fare qualsiasi cosa (spesso di natura antisociale) per mantenere l’immagine che vuol far apparire verso gli altri.

In più, vi è la teoria che i giocatori compulsivi inconsciamente vogliono perdere per auto-punirsi. Vi sono molte prove a supporto di tale teoria.

Qual è il mondo fantastico di un giocatore compulsivo?


Questa è un’altra caratteristica comune dei giocatori compulsivi. Essi perdono molto tempo immaginando le cose grandiose e magnifiche che faranno appena realizzeranno la grande vincita. Spesso si vedono come filantropi e persone piene di fascino.

Possono sognare di regalare alla famiglia ed agli amici macchine nuove, pellicce ed altri articoli di lusso. I giocatori compulsivi si immaginano di condurre una vita felice, permessa dalle grosse somme di denaro vinte grazie ai loro “sistemi”. Camerieri, attici, bei vestiti, amici brillanti, yacht e giri del mondo sono solo alcune delle cose meravigliose che si trovano subito dietro l’angolo non appena  la grossa vincita sarà finalmente avvenuta.


Pateticamente, però, sembra che nessuna vincita sia grande abbastanza da rendere reale anche il più piccolo di questi sogni. Quando  il giocatore compulsivo vince, gioca per sognare sogni ancora più grandi. Quando perde, gioca nella disperazione più cupa, e la profondità della sua disperazione, mentre  il suo mondo fantastico si frantuma, è indescrivibile.

Tristemente, combatte per rifarsi, ha più sogni e naturalmente soffre  ancora di più. Nessuno può convincerlo che i suoi grandi schemi non diventeranno mai realtà. Seguiterà a credere che lo diventeranno, perché senza questo mondo di sogno la vita per lui non sarebbe tollerabile.


Chi può far parte di Giocatori Anonimi?

Chiunque abbia il desiderio di smettere di giocare. Non vi sono altre regole o procedure per essere membro di Giocatori Anonimi.

Il gioco non è basilarmente un problema finanziario?

No, il gioco compulsivo è un problema emotivo. Una persona nella morsa di tale malattia si crea montagne di problemi apparentemente insormontabili. Naturalmente, creano dei problemi finanziari, ma si trovano anche a dover far fronte a problemi di coppia, di lavoro o legali. I giocatori compulsivi vedono che hanno perso gli amici e che i parenti li hanno allontanati.

Delle molte difficoltà create, i problemi finanziari sembrano i più facili da risolvere. Quando un giocatore compulsivo entra in G.A. ed abbandona il gioco, le entrate naturalmente aumentano e non ci sono più quei salassi finanziari creati dal gioco e, in breve tempo, le pressioni finanziarie iniziano ad alleviarsi.

I membri di G.A. hanno visto che la strada migliore per il recupero finanziario avviene attraverso il duro lavoro e il ripagare i debiti. Chiedere o fare prestiti nell’ambito di G.A. è  dannoso al nostro recupero e non dovrebbe verificarsi.

Il problema più difficile e che richiede molto tempo per una soluzione è quello di un cambiamento di carattere all'interno di noi stessi. La maggior parte dei membri di G.A. vede ciò come la più grossa sfida verso la quale bisogna cominciare a lavorare immediatamente, per poi continuare a lavorarci per il resto della vita.

Giocatori Anonimi  vuole abolire il gioco d’azzardo?

No, Giocatori Anonimi non ha opinioni su questioni esterne. Quindi Giocatori Anonimi  non ha nessuna opinione sull’abolizione del gioco d’azzardo.

Che cosa è il Programma di Recupero?

E’ un Programma che si basa su 12 Passi che i membri usano per la loro crescita personale. Con questo Programma, applicato nella loro vita di tutti i giorni, i giocatori non solo  sono riusciti a ridurre il loro desiderio di giocare, ma hanno anche migliorato in tutti gli altri aspetti della loro vita.

Giocatori Anonimi è una setta religiosa?

No, in Giocatori Anonimi vi sono persone di differenti credi religiosi così come atei e agnostici. Visto che per essere membri di  Giocatori Anonimi non è necessario appartenere a nessun credo religioso, non può quindi essere considerata una setta religiosa.

Come avviene l’iscrizione a Giocatori Anonimi?

Nell’accezione comune del termine nessuno si ‘iscrive’ a Giocatori Anonimi. Un giocatore diventa membro frequentando le riunioni. Le persone dichiarano che sono membri con il loro senso di appartenenza e la loro regolare frequenza..

Quale è il significato della parola “spirituale così come usata in Giocatori Anonimi?

La parola ‘spirituale’ può essere utilizzata per descrivere quelle caratteristiche della mente umana più alte e fini come la gentilezza, generosità, onestà e umiltà. Dal momento che  Giocatori Anonimi abbraccia questi principi come un metodo di vita possiamo affermare che la nostra è un’ associazione ‘spirituale’.

Con quale frequenza i membri di Giocatori Anonimi devono frequentare le riunioni?

L’esperienza ci ha mostrato che i membri in recupero non lasciano passare una settimana senza frequentare una riunione di Giocatori Anonimi. Quando i membri cominciano  a saltare le riunioni prima o poi sembra che la loro  vita  peggiori. Sentirete spesso durante le riunioni la frase ‘ continuate a tornare’ . Questa frase si basa infatti sull’esperienza di coloro che hanno messo a repentaglio il recupero offerto da Giocatori Anonimi quando hanno deciso di non frequentare le riunioni settimanalmente.

I membri di Giocatori Anonimi devono frequentare le riunioni per il resto delle loro vite?

Tutti i giocatori compulsivi  che con l’aiuto di Giocatori Anonimi sono riusciti ad alleviare la loro ossessione verso il gioco d’azzardo si rendono conto, che continuando a frequentare l’Associazione, si sono lanciati verso un programma di auto esame e miglioramento che dura per tutta la vita. I membri di G.A. scoprano che non ci sono scorciatoie per costruire un nuovo futuro per loro stessi. Queste cose richiedono tempo. Il bisogno costante di identificare le proprie esperienze con altri che hanno gli stessi problemi quelle degli altri fa sì che molti membri iniziano a voler  rimanere in Giocatori Anonimi per tutta la vita. Tutto ciò fornisce anche un buon esempio ai nuovi arrivati.

Perché i membri di Giocatori Anonimi sono anonimi?

L’anonimato è una componente fondamentale per mantenere l’unità all’interno della nostra Associazione. Attraverso la pratica dell’anonimato a livello di radio, stampa, filmati, televisione e internet abbiamo eliminato la possibilità che   fama e riconoscimenti andassero ad un singolo membro e quindi non abbiamo dovuto affrontare lotte interne per il potere ed il prestigio che si sarebbero provate altamente deleterie per la nostra unità. L’anonimato è inoltre molto importante per attrarre i nuovi membri  L’anonimato è inoltre molto importante per attrarre i nuovi membri che potrebbero inizialmente sentirsi un ‘marchio’ addosso. Offriamo tutto l’anonimato che i nostri membri desiderano.

Inoltre sappiamo quanto l’anonimato abbia un profondo valore spirituale. E’ una forza superiore che ci ricorda sempre di mettere i principi davanti alle personalità. La nostra sopravvivenza come individui richiede che rinunciamo alla gloria personale.
Giocatori Anonimi abbraccia l’umiltà ed è attraverso una più grande umiltà che i membri hanno trovato pace e serenità per tutti gli anni a venire.






Torna ai contenuti | Torna al menu